Blog

“Riunione delle Americhe”

3 de Gennaio 2024

“Riunione delle Americhe”

Infatti Io so i pensieri che medito per voi”, dice il SIGNORE: “pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza. Geremia 29:11

I piani di Dio sono orientati al successo e coprono tutti gli ambiti della nostra vita. Afferma che i suoi piani sono per la pace, per il bene, ma anche così questi piani iniziano dentro di noi.

Una volta che superiamo le nostre debolezze, lasciando il male, abbandonando le cose vecchie che hanno compromesso la nostra pace, il nostro benessere emotivo, psicologico e spirituale, ci mettiamo a posto con Dio.

Non possiamo soffrire della malattia della disperazione, perché, se siamo davvero figli di Dio, abbiamo la nostra fede, la Sua parola e speranza.

Molti invocano Dio, ma dimenticano di pregare, cioè insistere, non fermarsi, perseverare nella richiesta che abbiamo e facciamo a Dio.

Ti presenterai al sacerdote in carica in quei giorni, e gli dirai: «Io dichiaro oggi al SIGNORE tuo Dio che sono entrato nel paese che il SIGNORE giurò ai nostri padri di darci». Deuteronomio 26:3

Come può Dio dare benedizioni se non Lo mettiamo al primo posto?

Quando potrai dichiarare di essere entrato nella Terra Promessa? Solo quando assumi prima l’atteggiamento di onorare Dio.

L’essere umano non può essere padrone, perché è una posizione di grande responsabilità ed è per questo che esiste un solo Signore che è Dio.

Dio diventa Signore e Padre quando qualcuno assume di essere suo servo e, quando sta bene dentro è perché sta bene con il Creatore.

Dio ci ricorda i nostri errori, non per accusarci, ma affinché la persona si ricordi dove ha sbagliato e non ripeta il suo errore. Questi ricordi ci aiutano a maturare.

Tutto ciò che è stato distrutto può essere ricostruito da Dio, ma ciò comporta un processo.

Tutto ciò che accade nella nostra vita è per la gloria di Dio. Tutte le benedizioni e le opportunità che ci offre sono per il Suo onore.

La donna lasciò dunque la sua secchia, se ne andò in città e disse alla gente:
«Venite a vedere un uomo che mi ha detto tutto quello che ho fatto; non potrebbe essere lui il Cristo?»
La gente uscì dalla città e andò da lui. Giovanni 4:28-30

Una donna, anche negando l’acqua al Signore Gesù, fu usata per renderGli testimonianza.

Dio vuole usarci, ma noi dobbiamo lasciare il nostro passato per avere un futuro con Lui. Anche nella nostra morte dobbiamo salvare le anime.

Da adesso in poi sarà tutto diverso!

#ChiesaUniversale
#CCSS
#Daadessoinpoituttodiverso

previous post

3 gennaio

next post

4 gennaio